Bellezza e stile dei capelli per l’autunno 2022, segui i consigli di Emiliano Nisi Parrucchieri Milano, i sarti dei capelli

Siamo in pieno autunno e per i capelli ogni passaggio di stagione può essere un periodo critico: in questa stagione in particolare si va verso temperature più fredde e aumenta l’umidità, fattori che possono mettere cute e lunghezze fuori equilibrio, specie dopo tante settimane di caldo molto aggressivo.

Proprio questi momenti di passaggio creano problematiche come il diradamento e assottigliamento, fino alla caduta di capelli. 

Come procedere? 

È sempre un’ottima regola osservare un buon mantenimento, per preservare la bellezza e luminosità del colore oltre che la salute e il benessere delle lunghezze. In queste settimane si può anche effettuare una ricostruzione, sempre in base alla propria tipologia ed esigenze, e soprattutto tenendo sempre ben chiaro come si è abituati a gestire i propri capelli.

È opportuno valutare bene quanto tempo si dedica ai capelli, in questo modo il proprio look sarà più preciso ed efficace proprio perché tiene conto di queste variabili che sono fondamentali. Tornando alla questione ‘caduta di capelli’ e diciamo subito se è vero che la caduta è periodica ed è un fenomeno fisiologico, ciò non vuol dire però che dobbiamo subirla ed assuefarci, ma anzi possiamo e dobbiamo mantenere i capelli in buono stato, per avere sempre uno stile e un look che ci soddisfi, un taglio che ci piaccia e ci faccia sentire sempre a nostro agio, di avere il colore che desideriamo e che sia brillante, luminoso e lucido.

Dopo il periodo estivo è naturale che la cute e i capelli mostrino segni di affaticamento e stress, per questo vanno aiutati (posto che non siano state valutate anche altre criticità più specifiche e importanti). 

È proprio sul cuoio capelluto che ogni capello cresce e continua il suo ciclo vitale, per cui è facile che adesso presenti un eccesso o uno squilibrio della produzione di sebo, cosa che occlude la radice del capello togliendogli così una corretta ossigenazione, anche il microcircolo ne soffre. 

Cute e capelli appaiono giù di tono, la cute è pesante e i capelli secchi sulle punte, assottigliati e deboli. La fisiologica ricrescita del capello è di circa il 60%, cioè quando ne cadono 10 ne ricrescono in media 6, ecco perché il benessere della chioma e del cuoio capelluto vanno preservati durante tutto l’anno.

Le conseguenze sono spesso una scarsa tenuta della piega, il capello si spezza sulle punte, si riduce anche il diametro dello stelo, il volume di conseguenza si riduce. Ecco perché è opportuno periodicamente occuparsi della cute e delle lunghezze, proprio per mantenere alto il livello di qualità e di benessere della tua chioma.

Ti aspettiamo in salone, a presto!

Emiliano Nisi e lo staff I Sarti dei Capelli

📲 whatsapp 340 411 6566

📞 02 423 45 43

Emiliano Nisi
Emiliano Nisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.