Capelli ricci, come gestirli? Tre consigli da Emiliano Nisi i Sarti dei Capelli, parrucchiere a Milano

http://www.sartideicapellimilano.it//wp-admin

Ciao, oggi ti voglio dare qualche consiglio su come gestire i tuoi capelli ricci, ti voglio dare tre chicche per averli sempre al top. Facciamo subito una premessa, però: che ci sia sotto un buon taglio per capelli ricci, che ovviamente non è uguale a un taglio per capelli lisci. Cioè intendo dire che il riccio non deve essere tagliato con la stessa tecnica con cui si tagliano i capelli lisci. Ma parliamo subito della gestione: prima domanda, come devo lavare il mio capello riccio?

Mi raccomando, laviamo sempre con prodotti professionali e specifici per capelli ricci. Bastano tre buoni prodotti: un buono shampoo, un buon conditioner, cioè un balsamo, che lasci il capello elastico, e un prodotto pre-asciugatura, che va messo sempre.

Come li lavo? Li lavo emulsionando la schiuma sulla cute senza però andare ad emulsionarla sulle lunghezze, al massimo faccio un passaggio solo quando ho finito di lavare. Tamponiamo l’eccesso d’acqua con le mani e mettiamo il giusto conditioner, il giusto balsamo, in maniera abbondante ovunque. Poi risciacquiamo e – quando esco dalla doccia o dalla vasca – devo prendere un asciugamano ma non devo frizionare i capelli, ma tamponare con amore, con calma! Lasciateli comunque bagnati non grondanti, tamponateli, mettetevi davanti allo specchio e prendete il vostro prodotto per capelli ricci. A questo punto dovete applicarlo nella maniera più omogenea possibile. Spesso e volentieri c’è chi mi dice che usando lo stesso prodotto che io uso in salone i capelli a casa non vengono bene. E sapete perché? Semplicemente perché non si può pretendere di usare pochissimo prodotto per tutta la capigliatura: dividiamo allora in tre zone, frontale, punte e un rapido passaggio dappertutto e pettino a capello bagnato.

Ti do un’altra chicca: quando prendiamo e usiamo il diffusore non tocchiamo mai il capello con le mani, se non fino alla quasi completa asciugatura, perché questo consentirà al prodotto di solidificarsi insieme alla struttura e diventarne parte, e quando alla fine è asciutto diciamo a un 3/4 allora solo lì puoi gonfiare, schiacciare e alzare dove ti interessa. Tre giorni garantiti, per goderti i tuoi ricci, anche quattro: per dare un piccolo refresh up il giorno dopo, inumidisco la mano, un po’ di prodotto e ritiro fuori il mio riccio.

Un’altra e ultima chicca: usa una federa in raso misto seta o seta e il riccio non si elettrizzerà mai, quasi mai, e i capelli saranno splendidi, quindi goditi il tuo riccio, seguendo questi semplici passaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.